ArticoloUbuntu Cola

Mi capita di andare in giro per l'Europa, di trovare tante cose belle, utili, curiose, interessanti. Ad un certo punto spinto dalla voglia di un gustoso hotdog con mostarda, decido di andare in un Pressbyrån nei pressi della stazione Centrale di una città della Svezia, con mia grande sorpresa trovo ad un prezzo di 30 Sek (circa 3 euro) un'offerta: Hotdog + Cola, ma non una normale cola, la Ubuntu Cola

ArticologNewSense - free as in freedom

gNewSense is a fully free software GNU/Linux distribution [...]
 
Come dichiarato dalla stessa community, questa distribuzione promette di aderire perfettamente alle linee guida dettate dalla Free Software Foundation in fatto di Libertà diversificandosi da quelle che, pur avendo come scopo quello di supportare il maggior numero di periferiche hardware, si allontanano dalla definizione di "Software Libero".
Nelle FAQ del sito ufficiale del progetto viene spiegato, ad esempio, come mai distribuzioni quali Ubuntu e la stessa Debian non siano fully free.

ArticoloLe 10 Distribuzioni GNU/Linux da conoscere

Uno dei molti vantaggi di avere molte distribuzioni GNU/Linux è che c'è sempre una distribuzione che soddisfa esigenze specifiche di un gruppo di utenti con interessi simili.

1) Scientific Linux: Basato su RedHat, Scientific Linux è il risultato di una collaborazione tra le due principali organizzazioni di ricerca scientifica: Fermilab e CERN. Come il nome suggerisce, questa distribuzione può essere un punto di partenza per le persone o le organizzazioni che sono interessate nel settore della ricerca scientifica. Un'altra distribuzione simile basata su DEBIAN/UBUNTU si chiama Scibuntu

2) Edubuntu: Una delle poche distribuzioni derivate ufficiali di Ubuntu, questa distribuzione è stata sviluppata e progettata in collaborazione con gli insegnanti e tecnologi per l'uso nelle scuole e nelle aule.

3) Backtrack: CI sono molte distribuzioni di Testing Penetration in giro ma la migliore è senza dubbio Backtrack, ci sono oltre 300 tools ben strutturati in diverse directory in base al loro scopo. L'ultima versione di BT è stata portata ad Ubuntu, quindi si può installare sul proprio pc.

4) Parted Magic: Perché pagare per un costoso software quando vi è una alternativa libera a disposizione che fa un lavoro molto migliore? Parted Magic è una distribuzione creata con molte utilities e che quindi fa molto di più che partizionare ...

5) Ubuntu Studio: Un'altra distribuzione ufficiale derivata da Ubuntu, questa distribuzione è orientata verso l'audio, video e grafica professionale ed è composto da molte delle migliori applicazioni multimediali open-source.

6) Clonezilla: Questa distribuzione permette la clonazione del disco, la diffusione e il recupero dei dati ed è una alternativa libera a applicazioni commerciali come Norton Ghost.

7) SystemRescueCd: un CD live con l'obiettivo di risoluzione dei problemi, il recupero e riparazione dati dopo un crash di sistema.E' una distribuzione che devono avere tutti gli amministratori di sistema.

8) linuX-gamers: una distribuzione LIVE con giochi per Linux pre-installati, non occorre installazione.

9) Ubuntu CE: Una distribuzione preconfigurata con il parental control per non far visualizzare i contenuti web dannosi.

10) Mythbuntu: Uno dei più popolari MythTV basata sulla distribuzione PVR. Può essere usato come una alternativa open source a Tivo e Windows Media Center.

ArticoloOpenMoko continuerà a sviluppare lo smartphone linux...la verità dopo tante notizie pessimistiche

Molti di voi conosceranno il primo telefonino completamente Open Source e Linux embedded chiamato Freerunner. Così come molti di voi conosceranno il nome del progetto, ed al contempo dell'azienda, che producono sia l''hardware che il software di questo smartphone: OpenMoko.

Orbene, negli ultimi giorni sono apparsi nei titoli di molti giornali online informazioni fuorvianti in merito al futuro di OpenMoko e del Freerunner. Da più parti si è detto, erroneamente, che OpenMoko avrebbe abbandonato il progetto dello smartphone Linux!
In realtà questa informazione non è corretta ed è nata da una lettura parziale e contorta dell'intervento del CEO di Openmoko, Sean Moss-Pulz, all'OpenExpo di Berna. In tale intervento (qui il video integrale) Sean ha dichiarato che OpenMoko non avrebbe più sviluppato la nuova versione hardware del Freerunner, nota con il nome in codice di GTA02, per lasciare spazio ad un altro progetto hardware ancora non dichiarato.
Da questa dichiarazione in molti hanno ritenuto di cogliere il messaggio per cui OpenMoko avrebbe smesso di sviluppare il Freerunner e la distribuzione della stessa OpenMoko che si chiama, appunto OpenMoko.

NewsDebian GNU/Linux? No, grazie.. Debian GNU/FreeBSD!

Penso che questa sia una notizia davvero strepitosa e ve la riportiamo fresca fresca, a distanza di pochissimi giorni dall'annuncio...

Il team di sviluppo di debian, la nota e utilizzatissima distribuzione GNU/Linux, ha deciso di dedicare alcune delle sue forze allo sviluppo di una nuova distribuzione che ha preso il nome di Debian GNU/kFreeBSD.
Non vi sarà difficile immaginare di cosa si tratta! Ebbene si, avete capito.... si tratta di una Debian con uno spazio utente GNU, librerie GNU C e, badate bene, kernel FreeBSD al posto di Linux.

Sebbene in ambienti Desktop il kernel FreeBSD potrebbe creare qualche problema di compatibilità con l'hardware più recente, di sicuro in ambienti server potrebbe riservare delle belle e positive sorprese!

Per chi volesse approfondire, sono già disponibili le versioni della distro a 32 bit e a 64 bit per piattaforme x86. Inoltre, è stata aperta una sezione della wiki Debian per spiegare di cosa si tratta e come muovere i primi passi con la nuova Debian GN/kFreeBsd ed infine è stata aperta la pagina ufficiale sul sito debian!

Pagine